Who hasn’t heard of High Line?

This overhead linear park right in the middle of Manhattan, beloved of New Yorkers and of all those who have had the pleasure of walking along it, was originally an abandoned railway line due to be demolished.

After being saved and reinterpreted, today it is one of the places that best defines New York City and an interesting and immensely successful example of urban renewal.

Opened in 2009, the park is the result of a competition won by the architectural studio Diller Scofidio + Rentro but which developed from a participative planned design.

In fact it was the local residents, the “Friends of Highline”, who came together to say how they wanted the new project to be, and the project succeeded in translating their priorities and dreams into realty.

Situated 30 feet above street level, the park provides a long pedestrian path raised above the city, a place featuring panoramas that are both unique and surprising. The park successfully fuses the past with the present, constructed landscapes with natural landscapes.

Below lies the chaos of Manhattan, above floats a situation of distancing from the city, giving us an opportunity to stand back and admire the city from afar that is rare in New York.

High Line represents a marvelous example of good design and a new vision for New York and other urban areas.

 

Chi non conosce l’High Line?

Parco lineare sopraelevato nel bel mezzo di Manhattan, amata da New York e da tutti coloro che hanno avuto il piacere di percorrerla, l’HighLine era una vecchia ferrovia destinata alla demolizione : salvata e reinterpretata, è ad oggi uno dei luoghi più caratteristici della città, un interessante e riuscitissimo esempio di recupero urbano.

Inaugurata nel 2009, è frutto di un concorso vinto dallo studio di architettura Diller Scofidio+Renfro ma che parte da una progettazione pianificata partecipata: sono stati proprio gli abitanti del quartiere, i “Friends of Highline” a riunirsi e a dettare come avrebbe dovuto essere per loro il nuovo progetto : esso ha saputo tradurre le loro priorità e i loro sogni in realtà.

A 10 metri da terra permette di avere un lungo percorso pedonale sopra la cittá, e punti di vista unici e inaspettati: il tutto incorporando il passato con il nuovo, il costruito con la natura .

Sotto il caos di Manhattan, sopra una situazione di estraniamento dalla città, che possiamo ammirare da una distanza non comune: un grande esempio, una nuova prospettiva per New York e non solo.

 

 

 

H1 H2 H4 H6 H7 H8 H9 H10 H11 H12 H13 H14 H15 H16 H17 H18 H19 H20